Skip to main content

Consigli sull’uso del vasino

Potty Training Tips

Non c’è un’età “giusta” per cominciare ad imparare ad usare il vasino, perché ogni bambino è diverso.

Imparare è possibile solo quando il bambino è in grado di controllare i muscoli dello sfintere e della vescica. Questi muscoli maturano fra i 18 e i 36 mesi, dunque in genere si consiglia di cominciare a fare delle prove quando il bambino ha almeno 2 anni.

Scegli il momento giusto

Tenere il vasino sempre visibile e disponibile in bagno già da qualche mese prima dell’inizio dell’addestramento vero e proprio può offrire al tuo bambino la possibilità di cominciare ad abituarsi a sedercisi sopra e magari a cominciare ad usarlo occasionalmente. Oltre a dover acquisire il necessario controllo muscolare, il bambino dà altri segni che indicano quando è pronto ad iniziare, tra cui:

  • la capacità di sedersi sul vasino e rialzarsi con facilità;
  • la capacità di dirti quando “gli scappa” e sente il bisogno di usarlo.

Non avere fretta: insistere potrebbe rendere il processo ancora più ungo. Gli studi dimostrano che molti bambini che cominciano ad imparare ad usare del vasino prima dei 18 mesi in realtà non imparano veramente bene fino all’età di 4 anni, mentre quelli che iniziano a circa 2 anni sono completamente capaci di farlo entro il compimento del terzo anno.

Come iniziare

Per cominciare, scegli un vasino o un riduttore per WC. Ad alcuni bambini piace l’idea di avere il proprio vasino, mentre altri preferiscono usare la toilette "dei grandi" con il riduttore.

Quando pensi che il tuo bambino sia pronto, spiegagli che senza il pannolino dovrà usare il vasino. Poiché molti pannolini usa e getta sono studiati per non far sentire la sensazione del bagnato al bambino, potrebbe essere utile usare dei pannolini fatti apposta per questa fase, con degli speciali rivestimenti che lasciano sentire il bagnato. In tal caso, però, fai attenzione ad eventuali segni di dermatite da pannolino.

Il passaggio dal pannolino alla mutandina

Di seguito sono riportati alcuni segnali che indicano che il tuo bambino potrebbe essere pronto per provare le mutandine:

  • sta cominciando a cercare di togliersi pantaloni e pannolino senza chiederti aiuto;
  • sente in anticipo lo stimolo della pipì o della popò (anche con il pannolino addosso) e te lo dice;
  • ha guardato te o altri membri della famiglia usare il WC;
  • si siede sul vasino e prova ad usarlo, ad esempio prima del bagnetto serale.

Quando hai avuto qualche prova della consapevolezza nel bambino in merito al fatto che, via via che crescerà, dovrà rinunciare al pannolino, sarà dunque arrivato il momento giusto di compiere un passo verso l’introduzione delle mutandine. Puoi presentarglielo come un evento eccezionale spiegandogli che ora può usare le mutandine come un “bambino grande” e chiedendogli di aiutarti a cercarle nel cassetto.

Creare una routine

È consigliabile stabilire dei modi e dei tempi regolari per chiedere al tuo bambino se gli scappa la pipì o la popò. Non lo mettere sul vasino finché non ti ha risposto di sì, altrimenti non impara a fare il collegamento da solo. Lodalo per i tentativi che farà e per i successi e, in caso di incidenti, ricordagli con dolcezza che è per questo che serve il vasino: cambialo e non dare segni di nervosismo. Reagire negativamente può generare un risentimento nel bambino e fargli passare la voglia di riprovarci.

Il passaggio al vasino in viaggio

Gestire la fase del passaggio al vasino in viaggio, è sicuramente impegnativoma possibile. Innanzitutto, fai in modo che il tuo bambino usi il vasino subito prima di partire e assicurati di sapere dove si trovano i servizi igienici nel luogo in cui state andando. Cerca di mantenere sempre buone prassi igieniche anche in viaggio, portando con te un detergente delicato come il JOHNSON’S® baby bagno pink wash. in caso di viaggi molto lunghi e senza possibilità di trovare servizi igienici, considera l’uso di un pannolino per evitare incidenti.

Infine, ricordati sempre che ogni bambino ha i suoi tempi di sviluppo specifici e che è fondamentale avere pazienza. Se eviterai di accelerare questa fase e cercherai di viverla al suo ritmo potrai anche insegnare al tuo bambino che imparare cose nuove è bello e divertente, e questa è una grande lezione di vita. 

Torna in alto