Skip to main content
Search

Tu dopo il parto

Yourself Post-Birth

Nel trambusto che segue l’arrivo del bambino forse ti sei dimenticata di prenderti cura dell’altra persona importante... la mamma! Ora più che mai devi ricordarti che la cura di sé è fondamentale per riuscire a prenderti cura del tuo bambino nel migliore dei modi.

All’inizio ti sentirai un po’ spossata. È normalissimo: dopo tutto hai appena avuto un bambino! Anche nel migliore dei casi il parto è un travaglio sia mentale che fisico. Se hai perso molto sangue e ti sei disidratata durante il parto o soffri di anemia post-parto, potresti avere bisogno di qualche giorno o settimana in più prima di tornare a sentirti in forma.

Chiedi aiuto

Non è il momento di fare gli eroi: accetta le offerte di aiuto nel momento del bisogno!

Un amico che ti fa il bucato, la suocera che ti porta da mangiare o il tuo compagno che si offre di dare un’occhiata al bambino mentre tu fai un pisolino: questi sono solo alcuni esempi. Se nessuno si offre nei primi giorni, o se abiti lontano dalla tua famiglia, valuta se ricorrere all’aiuto di un professionista per qualche tempo. Potresti anche provare a rivolgerti ad una doula post-parto certificata, che fornisce esperienza e supporto sia fisico che emotivo e può aiutarti a prenderti cura del bambino e a favorire l’adattamento della famiglia.

Se non puoi assumere nessuno, semplifica e riduci la mole di lavoro. Ad esempio, invece di cucinare ogni sera qualcosa di nuovo, puoi preparare la cena con gli avanzi del giorno prima.

Rilassati

Sollevare il bambino, tenerlo in braccio, allattarlo, cullarlo e calmarlo a tutte le ore del giorno (e della notte!) probabilmente provocherà della tensione muscolare. È arrivato dunque il momento di chiedere al tuo compagno di farti un massaggio.

Probabilmente sai già quanto fanno bene i massaggi al tuo piccino; adesso però sei proprio tu ad avere bisogno dell’effetto rilassante e calmante dei massaggi. Il tuo compagno può aiutarti a rilassare i muscoli con dei colpetti decisi su spalle, braccia, parte bassa della schiena, cosce e polpacci. Ricorda di usare una crema o un olio lenitivo per rendere ancora più piacevole il massaggio. 

Il JOHNSON’S® baby olio è un’ottima scelta per la pelle degli adulti grazie alla formula ipoallergenica che idrata più del doppio rispetto agli altri prodotti più conosciuti.

Mantieniti idratata

La disidratazione può davvero avere un effetto logorante, anche se non te ne rendi conto. Se stai allattando al seno sei ancora più a rischio di rimanere disidratata, quindi ricordati di bere molto. Evita anche bevande e cibi contenenti caffeina se sospetti una reazione da parte del tuo bambino.

La migliore soluzione per placare la sete è l’acqua, quindi bevine in grande quantità, circa 6-8 bicchieri al giorno. Bevi un bicchiere d’acqua ogni volta che allatti il tuo bambino, così sarà più facile ricordartene. Evita i cibi pesanti che possono appesantirti (ad esempio hamburger o pizza). Privilegia invece i cibi leggeri tra cui quelli ricchi di acqua quali frutta e verdura, e un po’ di pasta.

Non dimenticare che anche la tua pelle ha bisogno di essere idratata. Fatti una doccia o un bagno per mantenere idratata la pelle e goderti un meritato momento tutto per te. Oltre ad idratare la pelle, una doccia o un bagno aiuteranno a rilassare la tensione muscolare. Utilizza un detergente idratante e delicato. La formula ricca e cremosa del JOHNSON’S® baby bagno pink wash nutre e ammorbidisce la pelle e previene la secchezza cutanea. 

Se hai avuto un cesareo, rivolgiti alla tua struttura di assistenza sanitaria per le istruzioni da seguire durante la doccia e il bagno.

Ricorda di applicare una crema idratante sulla pelle umida dopo la doccia per mantenere l’effetto idratante. Usa un trattamento idratante come il JOHNSON’S® baby olio o la lotion crema liquida per una pelle morbida. Entrambi sono prodotti ipoallergenici con una formula delicata clinicamente testata. Assicurati inoltre di uscire dalla doccia prima di applicare prodotti che potrebbero farti scivolare.

Dormi

Ricorda che anche tu hai bisogno di dormire! Resisti alla tentazione di dedicarti ai lavori di casa mentre il tuo bambino dorme; cerca di sincronizzare i tuoi pisolini con la nanna del tuo bambino. Prova a rilassati mentre il bambino dorme. Evita tutte le bevande contenenti caffeina dopo pranzo. Rendi la camera da letto un’oasi di calma e comodità. Le camere fresche e ombreggiate conciliano maggiormente il sonno.

Ascolta della musica, chiedi al tuo compagno di farti un massaggio o, se la tua struttura di assistenza sanitaria lo consente, fatti un bel bagno! Perché non provi a seguire anche tu il rituale in 3 passaggi di JOHNSON’S®? Anche se di dormire tutta la notte non se ne parla, puoi comunque cercare di sfruttare tutte le occasioni utili per chiudere occhio, anche solo per qualche minuto.

Torna in alto