Skip to main content
Search

I primi 10 giorni

First 10 Days

In quanto neomamma, hai letto e guardato di tutto e hai navigato su internet in lungo e in largo per imparare quante più cose possibili, ma quando il bambino arriva vorresti degli appunti sempre a portata di mano. Per aiutarti ad iniziare al meglio, abbiamo creato questa veloce guida sulle nozioni di base da sapere.

Come tenerlo in braccio

Il tuo bambino può sembrarti fragile e delicato, ma non devi aver paura di toccarlo, spostarlo

o tenerlo in braccio! Gli studi dimostrano infatti che i bambini che vengono tenuti in braccio per più di 2 ore si sviluppano meglio e piangono meno.

Dato che i muscoli del collo non si sono ancora sviluppati, devi sostenere la testa del tuo bambino ogni volta che lo prendi in braccio. Appoggia la testa contro la tua spalla o sorreggila con l’altra mano anche durante gli spostamenti.

Come fargli il bagno

Alcuni pediatri consigliano di lavare il bambino con una spugna fino a quando il cordone ombelicale non si cicatrizza e si stacca (in genere entro un paio di settimane). Assicurati di avere tutto l’occorrente per il bagnetto prima dell’arrivo del bebè, così non ti perderai neanche un momento in compagnia del tuo piccino.

Impara come usare una spugna per fare il bagnetto al tuo bambino.

Come scegliere i prodotti per il tuo bambino

I prodotti ideali per bebè sono quelli che non irritano la pelle o gli occhi, non seccano la cute e non ne compromettono il pH naturale. Assicurati di conservare i prodotti in condizioni ottimali per poter continuare a godere dei loro benefici.

Scopri la nostra Promessa per te e per il tuo bambino

Come cambiare il pannolino

Molti neogenitori sono sorpresi nel vedere quanti pannolini consumano ogni giorno. Per semplificarti la vita, assicurati di fare scorta di pannolini prima di portare a casa il tuo bambino. Ti consigliamo inoltre di imparare per tempo a cambiare i pannolini (e fare anche un po’ di pratica!).

Come consolare il bambino

La maggior parte dei bambini piange in media per 2 ore al giorno nei primi 3 mesi. Ti potrà sembrare sconvolgente, ma si tratta di qualcosa del tutto normale.

Per consolare il tuo bambino cerca prima di capire la ragione del suo pianto. Ha fame? Ha un po’ di gas nel pancino? Occorre cambiargli il pannolino? È arrivata l’ora del pisolino? È sovraeccitato a causa del rumore, delle luci o della troppa attività?

Se il tuo bambino è stanco o sovraeccitato, tienilo appoggiato sulla tua spalla e cullalo dolcemente. Canta o parlagli con parole affettuose e cerca di rassicurarlo con un tono pacato. Mentre gli parli prova a massaggiargli la schiena: anche questo può aiutare. Sperimenta varie posizioni fino quando non trovi quella più adatta a entrambi.

Cos’altro c’è da sapere: nelle prime settimane i bambini hanno una mobilità ridotta e a volte piangono perché si trovano a disagio nella culla. Cambia delicatamente la posizione del bambino per farlo sentire meglio. Ricordati però per sicurezza di metterlo sempre a dormire a pancia in su.

I primi 10 giorni possono significare Molto di PiùTM

All’età di tre anni il cervello dei bambini ha raggiunto l’85% del suo sviluppo grazie anche a tutte le esperienze che ha vissuto fino a tale momento. Le esperienze multisensoriali ripetute, uniformi, prevedibili e stimolanti promuovono lo sviluppo ottimale del tuo piccino.

Non fissarti quindi sull’obbligo di fare "bene" le cose; quello che conta è passare tutto il tempo che puoi con il tuo piccino, stimolare il suo senso del tatto e dell’olfatto e consolidare il vostro legame man mano che lo aiuti a crescere.

Un massaggio per il bambino

Le ricerche indicano che i massaggi aiutano i bambini a rilassarsi, migliorano i loro ritmi del sonno e li calmano quando sono irritabili. Massaggiare il tuo bambino è facilissimo e rappresenta un’altra opportunità per instaurare un legame con il tuo bambino.

Come allattare il bambino

Molti professionisti sanitari sono concordi nell’affermare che non c’è niente di meglio per i neonati del latte materno. In termini nutrizionali si tratta infatti di un prodotto su misura per il tuo bambino. È ovvio, non tutte le madri possono allattare al seno a causa di problemi medici o di altre circostanze particolari. Rivolgiti al tuo pediatra per sapere qual è la modalità di allattamento più indicata per il tuo bambino.

A prescindere dal metodo prescelto, assicurati sempre di tenere il braccio il bambino durante l’allattamento. Le coccole associate al momento della pappa e dell’allattamento contribuiscono a creare un legame forte e profondo tra di voi.

Dormi

I ritmi del sonno del tuo bambino si evolvono con il passare del tempo. I neonati dormono per gran parte delle 24 ore, e si svegliano spesso sia di giorno che di notte. Puoi comunque iniziare a definire un rituale per mettere a letto il tuo bambino già a partire dalle 6-8 settimane.

E, man mano che il tuo bambino si sviluppa e inizia ad aumentare le sue ore di sonno notturne e a ridurre i "pisolini", puoi aiutarlo a sviluppare dei ritmi di sonno graduali e insegnarli che la notte è fatta per dormire e non per giocare.

Scopri il rituale in 3 passaggi di JOHNSON’S® per aiutare il tuo bambino a dormire meglio.

Torna in alto